Involtini di cavolo verza

È arrivato un nuovo “trittico culinario” nella cucina del Polpo Innamorato, tutto a base di cavolo verza.
Spesso questo ingrediente viene messo da parte, considerato una verdura di seconda scelta, quella “povera”, quando non si ha a portata di mano una verdura più pregiata, zucchine e cavolo nero per fare un esempio.
Noi vogliamo restituire un po’ di dignità al cavolo verza e proporvi tre ricette semplici – semplicissime! – con cui iniziare a cucinarla:

  • involtini di cavolo verza
  • zuppa di verza, pancetta e fagioli
  • chips di verza al forno

Presto, come ormai è abitudine, troverete tutte le video ricette dei singoli piatti sulla nostra pagina Instagram!
Intanto qui sotto trovate tutti i dettagli per cucinare gli involtini  di verza. Buon appetito!

Ingredienti per 2/3 persone:

  • 1 cavolo verza grande
  • 180 g di petto di pollo
  • 1 zucchina
  • 1 carota
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • 10 ml di latte
  • sale e pepe q.b.
  • 1/2 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • prezzemolo q.b.

Preparazione

Per la preparazione del ripieno: Lavate accuratamente il prezzemolo, asciugatelo e tritatelo finemente insieme ad uno spicchio di aglio. In una padella versate un cucchiaio di olio extra vergine di oliva e fate scaldare per un paio di minuti il battuto di aglio e prezzemolo. Aggiungete, quindi, il petto di pollo tagliato in piccoli pezzi – più sono fini più sarà facile chiudere gli involtini – e ponete su fiamma viva fino a quando la carne non sarà ben cotta.
Nel frattempo lavate, asciugate e tagliate a strisce sottili la zucchina e la carota.
Non appena il pollo sarà ben rosolato, aggiungete le verdure tagliate e un po’ di latte (10 ml circa). Salate e pepate a piacere e mettete sul fuoco per altri 10/15 minuti, in modo che le verdure si cuociano e i profumi degli ingredienti si fondino tra di loro.

Per la preparazione della verza: Pulite accuratamente il cavolo verza sotto acqua corrente, avendo cura di eliminare ogni traccia di terra.

Per fare in modo che gli involtini rimangano ben chiusi in cottura e non fuoriesca il ripieno, è necessario staccare le foglie di verza una per una, facendo attenzione a non romperle.
Vi consigliamo di procedere staccandole dalla base, magari aiutandovi con un coltellino se vi si spezzano lavorando con le mani.
Una volta staccate e lavate tutte le foglie, sbollentatele per 2/3 minuti in una pentola di acqua bollente.
Attenzione: Le foglie di verza vanno sbollentate e tolte velocemente dall’acqua di cottura per raffreddarsi (o venire sciacquate sotto acqua corrente, se preferite velocizzare il processo). In caso le foglie rimanessero troppo in acqua, anche a fuoco spento, la cottura continuerebbe e, diventando troppo morbide, sarebbe impossibile chiudere gli involtini.
Per la preparazione degli involtini: Stendete su un ripiano una foglia di verza sbollentata e raffreddata. A questo punto eliminate la parte finale della venatura centrale della foglia, quella più dura per intenderci, incidendo la foglia di qualche mm con un coltello. In tal modo otterrete una foglia integra e facilmente arrotolabile.
Ponete, quindi, al centro un paio di cucchiai di ripieno e arrotolate delicatamente la foglia su se stessa. Chiudete poi le due estremità verso il centro e con uno stuzzicadenti bloccate il tutto. Et voilà, il vostro fagottino è pronto!
Ripetete l’operazione con tutte le foglie.
In una capiente padella fate soffriggere mezza cipolla con un filo di olio evo. Non appena la cipolla sarà dorata, abbassate la fiamma, disponete gli involtini uno accanto all’altro, coprite con un coperchio e fate cuocere lentamente per una decina di minuti, aggiungendo se necessario un paio di cucchiai di acqua di cottura della verza.

Buon appetito!

Il team del Polpo Innamorato

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *