Vin brulé all’arancia

Continuando con il nostro trittico culinario all’arancia, per riscaldarci in questi giorni freddi invernali abbiamo pensato al vin brulè all’arancia.
Il vin brulè, conosciuto anche come “vino bruciato” o “vino speziato caldo”, è una bevanda calda a base di vino, zucchero e spezie aromatiche.
In Italia settentrionale, è tipico trovarlo nei mercati di natale o durante le feste popolari durante l’inverno. E’ quindi una bevanda conviviale, che profuma di festa e offre conforto contro il freddo.
Si pensa che l’utilizzo di spezie sia dovuto alla necessità al tempo di nascondere il sapore rancido di un vino di scarsa qualità: è così che nacque probabilmente in qualche paese alpino o comunque nei paesi freddi europei.
E’ inoltre ricco di proprietà salutari: combatte il raffreddore, congestione nasale, tosse e febbre.

Ingredienti per 2 persone:

  • 40 cl di vino rosso
  • 4 cucchiai di zucchero di canna
  • 3/4 di una mela
  • 1 arancia
  • cannella q.b.
  • 3 chiodi di garofano
  • 30 ml di whisky
  • 1 pezzetto di zenzero

Preparazione

Versate il vino in una casseruola capiente e aggiungete lo zucchero di canna. Mescolate.

Unite la mela tagliata in 3 parti, l’arancia tagliata a rondelle sottili, e lo zenzero tagliato a pezzi piccoli.

Poi aggiungete 3 chiodi di garofano, cannella q.b., e vin brulè. Mescolate.

Portate a bollore il tutto. Poi lasciate cuocere a fiamma bassa per 45 minuti.

Servite.

Buon appetito!

Il team del Polpo Innamorato

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *