Torta di riso

Ecco la seconda ricetta del trittico culinario a base di riso: la torta di riso.
Per farla ci siamo inspirati alla tradizionale ricetta bolognese, che sostituisce il riso cotto nel latte alla farina, con un paio di varianti per renderla ancora più saporita: abbiamo aggiunto, infatti, le mandorle tritate e la ricotta 😉

Ingredienti per la torta:

  • 200 g di riso
  • 200 g di zucchero
  • 1 l di latte
  • scorza di 1 limone
  • 1 fialetta di aroma alla vaniglia
  • 100 g di mandorle
  • 4 uova intere
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere
  • 100 g di ricotta

Preparazione

Per la cottura del riso: Fate bollire il latte, aromatizzato con la vaniglia e le scorze di limone. Una volta portato a bollore versate il riso e lasciate che si cuocia assorbendo tutto il latte. Saranno necessari circa 15/20 minuti.
Terminata la cottura lasciate raffreddare il riso ed eliminate la scorza di limone.

Durante la cottura del riso mescolatelo di tanto in tanto per evitare che si attacchi. Infatti, se il riso dovesse bruciare sul fondo pur rimanendo bianco nella parte visibile in superficie, il tutto assumerebbe un retrogusto amaro, impossibile da camuffare.
Per la preparazione della torta: Nel frattempo in una ciotola sbattete con una frusta le uova intere con lo zucchero. Aggiungete, quindi, il composto al riso raffreddato. Mescolate accuratamente, aggiungete la ricotta e, infine, le mandorle tritate e cannella a piacere.
Per la cottura della torta: Ungete una teglia con un filo di olio di semi, aiutandovi con le mani per distribuirlo in maniera uniforme sia sulla base che lungo le pareti. Versatevi, quindi, il composto e cuocete in forno preriscaldato a 180 °C in modalità statica per circa 50 minuti.
Se vi accorgete che la superficie della torta si sta imbrunendo eccessivamente durante la cottura (ci siamo accorti che capita a seconda del forno utilizzato), abbassate la temperatura a 160 °C e/o coprite la superficie con un foglio di carta bianca da forno.

Buon appetito!

Il team del Polpo Innamorato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *