Orecchiette al pesto di cime di rapa e mandorle con cozze

Come promesso oggi vi sveliamo la nostra seconda ricetta, pensata per i pranzi e le cene in famiglia che ci attendono durante le feste natalizie.
Per preparare un piatto gustoso e di bell’aspetto senza rinunciare alla semplicità, abbiamo selezionato un primo piatto classico della tradizione pugliese, le orecchiette alle cime di rapa. E l’abbiamo trasformato da piatto semplice a piatto delle feste, aggiungendo un paio di ingredienti insospettabili: le mandorle e le cozze!
L’esperimento è riuscito: le orecchiette al pesto di cime di rapa e mandorle si abbinano perfettamente al sughetto di cozze, sono buonissime e, a giudicare dalle foto, vi faranno fare un figurone a tavola 😉

Ingredienti per la ricetta (per 2 persone):

  • 250 g di orecchiette
  • 100 g di cime di rapa (peso delle verdure già pulite)
  • 500 g di cozze intere
  • 40 g di mandorle
  • 1/2 bicchiere d’olio extra vergine di oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • sale e pepe quanto basta

Preparazione

Per la preparazione del pesto: Lavate le cime di rapa, eliminate la parte del gambo priva di foglie e sbollentate le verdure pulite per 2/3 minuti in acqua bollente precedentemente salata. Scolate poi le verdure (mantenendo l’acqua di cottura in cui cuocerete successivamente la pasta) e lasciatele raffreddare.
Non appena le verdure si saranno raffreddate ponetele in un recipiente con le mandorle e, versando l’olio a filo, macinate il tutto con un frullatore a immersione. Il pesto sarà pronto quando avrà raggiunto una consistenza cremosa e piuttosto liscia.

Per la preparazione delle cozze: Pulite accuratamente le cozze sotto acqua corrente fredda: eliminate eventuali ciuffi di alghe trattenuti tra le valve dei molluschi e spazzolate i gusci con una spazzola a setole dure per allontanare eventuali residui esterni.

Per la pulizia delle cozze sarebbe necessaria un’apposita spazzola a setole dure. Se non l’avete a disposizione e non volete acquistarla, vi suggeriamo di tagliare l’angolo di una paglietta di ferro, comunemente presente nei lavelli di tutte le cucine e di utilizzarla per la pulizia delle cozze. In questo caso utilizzate contemporaneamente un paio di guanti da cucina per evitare di graffiarvi, mi raccomando!

Ponete le cozze pulite in un tegame, coprite con un coperchio e lasciate rosolare a fiamma media, scuotendo di tanto in tanto il tegame, fino a che le cozze si apriranno. A questo punto spegnete la fiamma e lasciatele raffreddare.
Mentre le cozze si raffreddano tritate finemente uno spicchio d’aglio e il prezzemolo. Versate un filo di olio in una padella insieme al battuto di aglio e prezzemolo. Eliminate il guscio delle cozze e versate i molluschi intiepiditi nel battuto. Salate e pepate a piacere e lasciate insaporire a fiamma bassa aggiungendo un paio di cucchiai di acqua di cottura delle cime di rapa.

Per gli ultimi passaggi: Fate bollire l’acqua di cottura delle cime di rapa, versate le orecchiette e cuocetele al dente. Scolatele e versatele nel sughetto di cozze.
Aggiungete infine il pesto di cime di rapa e mandorle e un po’ di acqua di cottura della pasta e mescolate il tutto.
Potete anche aggiungere una manciata di parmigiano reggiano o pecorino alla pasta per un gusto ancor più deciso.

Buon appetito!

Il team del Polpo Innamorato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *