Sorridere: il primo strumento per la soddisfazione del cliente

E’ ormai risaputo che soddisfare il cliente è molto importante in qualsiasi attività imprenditoriale.
Come disse Sam Walton, fondatore di Walmart: “Esiste un solo capo supremo: il cliente. Il cliente può licenziare tutti nell’azienda, dal presidente in giù, semplicemente spendendo i suoi soldi da un’altra parte.”
Noi ispiriamo la nostra impresa sulla base di tale principio fondamentale: la soddisfazione del cliente.
Per soddisfare il cliente ci sono vari approcci e metodi. Quello di cui parleremo in questo articolo è per noi il più importante: il sorriso.
Quante volte vi è capitato di entrare in un negozio e vedere il commesso che non vi saluta e non vi sorride?
Cosa avete pensato in quelle occasioni? Vi siete sentiti poco accolti, vero? Eh si, perché salutare con un sorriso mette il cliente a suo agio e lo fa sentire accolto.
Il sorriso dice più di mille parole. Dice: “Mi piaci, sono contento di vederti!”
Non sorrisi falsi, stereotipati. Parliamo del sorriso semplice, spontaneo, che viene dal cuore.
Il professore James V. Mc Connel, psicologo della University of Michigan, parlava del sorriso così: “La gente che sorride tende a cavarsela meglio, a vendere meglio e a crescere figli più felici”.
Il capo del personale di un grande magazzino diceva che preferiva assumere addetti alle vendite diplomati, se dotati di un sorriso spontaneo, piuttosto che laureati poco predisposti al rapporto con il cliente.
Anche un saggio proverbio cinese recita:”Un uomo che non sorride non dovrebbe mai aprire un negozio“.
Il sorriso è un messaggio di buona volontà. Il vostro sorriso illumina la vita di tutti quelli che vi incontrano.
In passato un grande centro commerciale di New York espose al pubblico il seguente avviso:

“Non costa niente, ma dà molto.
Arricchisce chi lo riceve senza impoverire chi lo offre.
Dura un secondo ma il suo ricordo è eterno.
Nessuno è così ricco da poterne fare a meno e
nessuno è così povero da non sentirsi più ricco al riceverlo.
Porta la felicità in casa, la buona volontà sul lavoro,
ed è il simbolo dell’amicizia.
E’ un riposo per gli stanchi, ma una luce di speranza per gli scoraggiati,
un raggio di sole per chi è triste, il miglior rimedio naturale per tutti i guai.
Se negli ultimi momenti della corsa agli acquisti natalizi i nostri commessi saranno troppo stanchi per offrirvi un sorriso, vorreste essere così gentili da tirarne fuori uno voi?”  [note]Per il presente articolo è stato preso spunto dal best seller di Dale Carnegie, “Come trattare gli altri e farseli amici”, Tascabili Bompiani[/note]

E vogliamo parlare della vostra soddisfazione nel creare un rapporto positivo con il cliente ed un clima di lavoro piacevole insieme alle persone che lavorano al vostro fianco?
Noi siamo convinti che scegliere di affrontare la giornata con un’attitudine solare predisponga tutte le cose a realizzarsi nel miglior modo possibile.
Voi cosa ne pensate dell’importanza del sorriso? Lasciate un commento e fateci sapere la vostra opinione.

Il team del Polpo Innamorato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *